La città di Catania nel progetto Smile House nel reparto di chirurgia maxillo-facciale dell’ospedale San Marco

Lo scorso 13 luglio il Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Policlinico “G. Rodolico – San Marco” di Catania, Gaetano Sirna, e il Vicepresidente della Smile House Fondazione ETS, Domenico Scopelliti, hanno sottoscritto un protocollo d’intesa che consente l’avvio, all’interno del reparto di Chirurgia maxillo-facciale dell’ospedale San Marco, di un percorso diagnostico terapeutico assistenziale multidisciplinare, il “P.d.t.a.m. Smile House”, per l’assistenza multispecialistica di pazienti affetti da labiopalatoschisi.

In tale ottica la firma del Protocollo definisce i termini della collaborazione tra il Policlinico e la Fondazione ETS che consentirà a Catania di realizzare uno Spoke ambulatoriale per assicurare cure specializzate, personalizzate e multidisciplinari per le patologie cranio facciali.

La soddisfazione di questo risultato nelle parole di Domenico Scopelliti: “Con Catania, ulteriore nuova sede operativa della Fondazione, si espande la rete Smile House.   Questo accordo rappresenta un importante segnale in contrasto con la migrazione sanitaria, a cui pazienti affetti da malformazioni del volto e le loro famiglie sono stati finora costretti, per sottoporsi alle cure necessarie. Da oggi, questi cittadini siciliani avranno la possibilità di ricevere nella loro Regione un percorso di assistenza personalizzato, attivo tutto l’anno e garantito da un team di professionisti sanitari multidisciplinari”.

Dunque, dopo Roma, Vicenza, Ancona, Cagliari e Taranto ora anche Catania entra a far parte del progetto SMILE HOUSE che, per un accordo con il Ministero della Salute, rinnovato nel 2022, mira a istituire Centri di cura  per il trattamento delle malformazioni del volto, con particolare attenzione alla labiopalatoschisi, su tutto il territorio nazionale. L’obiettivo è fornire cure di alta qualità e garantire equità nell’accesso alle terapie per i pazienti affetti da tali patologie, sin dalla fase prenatale, coinvolgendo l’intera famiglia e agevolandone l’integrazione sociale.

La Smile House di Catania si prefigge di costruire un percorso virtuoso per i pazienti siciliani: è in programma, con il contributo di tutte le altre figure professionali coinvolte, un corso itinerante informativo sulle malformazioni del volto e sulla loro gestione, per presentare ai medici siciliani l’ambulatorio Smile House come luogo di riferimento ad hoc, dove inviare i pazienti e le loro famiglie.

Anche il dottor Gaetano Sirna ha commentato la firma del Protocollo con la Smile House ETS: “Siamo felici di poter ulteriormente implementare, con l’accordo siglato, la nostra assistenza a chi è affetto da una malformazione che, oltre a rappresentare un problema fisico, ha implicazioni di carattere psicologico compromettenti per la qualità della vita del paziente. Il protocollo con la Fondazione va nella direzione di un’accoglienza a 360 gradi nella nostra struttura offrendo le cure dei nostri qualificati specialisti, in grado di assicurare il massimo risultato possibile, accompagnando i pazienti lungo tutto il percorso della terapia, fino alla guarigione”.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

 

M IL MAGAZINE

read the good news

Copyright ©  M il Magazine

Periodico di moda, stili, tendenze, turismo, lifestyle, cultura, attualità

 

Testata giornalistica fondata nel 2008

Registrazione in Tribunale n°7 del 12/3/2008

Aprile 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930