I valori sostenibili di Cuoio di Toscana alla Fashion Week di Milano con ospite Noemi

Moda e Musica un binomio che esalta i valori di Cuoio di Toscana, da sempre portavoce della sostenibilità, che celebra con la nuova firma CDT e il claim “Step into the green side”. Ospite d’eccezione è la cantante Noemi, bellissima e talentuosa, reduce dalla sua partecipazione all’ultimo festival di Sanremo e ospite a Milano per il debutto di Cuoio di Toscana con una propria firma a Milano Moda Donna.

Di Cuoio di Toscana naturale è il cuoio, naturale è la concia lenta al vegetale. Prima ancora che la sostenibilità diventasse un valore, per le aziende e i consumatori, il Consorzio ha infatti puntato su materie e processi di lavorazione completamente naturali ed ecologici, che affondano nella sua storia. Cuoio di toscana è infatti al 100% naturale e sostenibile, un’eccellenza ottenuta da un processo di concia vegetale lenta in vasca, basata sull’uso degli estratti naturali, i tannini di castagno, mimosa e quebracho. Seguendo questa antica tecnica di lavorazione, con grande rispetto della filiera e delle tradizioni toscane di arti e mestieri, si trasformano le pelli grezze in un materiale durevole. I tannini garantiscono una lavorazione metal free, a tutela della salute dei consumatori e della qualità delle creazioni e dell’ambiente. Grazie ai tannini, il pellame è duttile, performante, salubre e sicuro. E’ sostenibile l’uso del tannino, perché le specie vegetali da cui viene ricavato ricrescono spontaneamente dai polloni (come nel caso del castagno), oppure sono coltivate in vivaio e continuamente ripiantumate a ogni campagna di taglio (per mimosa e quebracho). I produttori stanno inoltre completando la loro certificazione secondo lo standard PEFC (Programme for the Endorsement of Forest Certification schemes), il che garantisce ulteriormente una corretta e sostenibile gestione delle risorse vegetali da cui i tannini vengono ricavati. Le aziende di Cuoio di Toscana, inoltre, trasformano uno scarto dell’industria alimentare in un materiale di qualità ed eccellenza, altrimenti destinato allo smaltimento, con un conseguente elevato impatto ambientale ed economico.

Ecco da dove nasce l’etichetta dall’anima green che si presenta per la prima volta a Milano, con la firma CDT espressione del brand Cuoio di Toscana. La prima collezione con la nuova firma, composta da 5 tote bag – 2 big size e 3 small size – e un mocassino, presentata in calendario durante la Fashion Week di febbraio con un video che incarna l’anima artigianale e sostenibile del brand. Il video evocativo invita a riflettere sulle conseguenze delle proprie scelte, e acquisti, così come i due collage realizzati dalla talentuosa illustratrice Giorgia Ascolani per le borse, dove viene sintetizzato il percorso di consapevolezza di Cuoio di Toscana, che passa attraverso il recupero dell’acqua, il riciclo dei residui solidi prodotti dalle concerie, l’uso di energie rinnovabili.

Gli accessori, genderless, hanno come elemento distintivo un charm con le iniziali del brand Cuoio di Toscana: CDT, a sigillo e garanzia dell’autenticità e dell’eccellenza del cuoio Made Italy.

La Borsa modello tote – nelle versioni mini e maxi – è interamente realizzata a mano dai maestri artigiani di Cuoio di Toscana. All’interno della scocca esterna, rigorosamente in cuoio intrecciato, è racchiusa una raffinata shopper in iuta, personalizzata dalle illustrazioni di Giorgia Ascolani, che raccontano il mondo virtuoso di Cuoio di Toscana e il percorso verso un modello “zero-waste” di economia circolare. L’elegante sacca con coulisse, impreziosita da manico in Cuoio di Toscana effetto velvet, può essere utilizzata come sacca porta oggetti all’interno della Tote, o può essere indossata da sola, staccando i bottoni dal fondo. Il messaggio “Step Into The Green Side” si ritrova nella sacca interna in iuta delle tote bag, immersa nelle grafiche di Giorgia Ascolani.

Ad accompagnare le borse, un mocassino per lui e per lei, in cuoio intrecciato, totalmente realizzato e tinto a mano dai maestri artigiani di Cuoio di Toscana. La tomaia è realizzata con pelle conciata con tannini vegetali, colorata e rifinita a mano, mentre la suola è verde, il colore che Cuoio di Toscana ha scelto per rendere uniche le sue suole, “green” come la sostenibilità del materiale che non lascia traccia sul pianeta.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

 

M IL MAGAZINE

read the good news

Copyright ©  M il Magazine

Periodico di moda, design, cultura, turismo, spettacolo, attualità

 

Testata giornalistica registrata presso

il Tribunale di Catania n°7 del 12/3/2008

Follow us on
Luglio 2022
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031