Cruciani, in due anni dal rischio fallimento all’acquisizione della Orlean e la nuova crescita sul mercato

Una storia di rinascita quella di Cruciani, il brand umbro di cashmere di lusso che era sull’orlo del fallimento e nel 2021 ed è stato salvato grazie all’acquisizione da parte di Orlean Invest Holding.

“Abbiamo rilevato la storia, le professionalità e le maestranze del marchio – racconta Bruno Savio, AD del brand – un’operazione che ha consentito non solo la salvaguardia di tutti i posti di lavoro, ma anche l’assunzione di nuovi addetti, in un territorio particolare come quello umbro”.

Se il destino dell’azienda, diventata celebre nel mondo con i famosi braccialetti in macramè della linea Cruciani C, sembrava quello della chiusura, con la nuova proprietà invece “sono rientrate a dare la loro disponibilità – continua Savio – figure professionali vicine alla pensione, c’era grande voglia di riscatto. Oggi abbiamo necessità di incrementare e abbiamo difficoltà a trovare maestranze qualificate”.

Per riposizionare Cruciani sul mercato, “sono state ricreate delle figure chiave all’interno dell’azienda a livello di gestione commerciale, di prodotto e finanziaria: la crescita – sottolinea l’ad – è frutto di un lavoro di squadra”.

In un anno dall’acquisizione, è così raddoppiato il fatturato, mentre per il 2023 è previsto un aumento sul 2022 del 50%. Questo grazie allo sviluppo sul mercato europeo e al debutto su una vetrina prestigiosa come la Milano Fashion Week. Sempre a Milano Cruciani ha aperto recentemente uno showroom in via Tortona, cuore del fashion district. Grazie a queste azioni “oggi il 70% del fatturato è realizzato all’estero e il 30% in Italia, mentre prima – spiega l’ad – era il contrario”.

Oggi l’azienda punta anche ad aumentare la quota del segmento donna, che è stato reintrodotto dopo una lunga assenza e ha debuttato con ottimi riscontri a Pitti Uomo e alla Milano Fashion Week con la collezione per l’autunno-inverno.

Nel 2024 “tra febbraio e marzo – annuncia Savio – torneremo a Milano con una vetrina di partenza in Rinascente, mentre il progetto successivo è l’apertura di un flaship store nella capitale della moda”.

La maison punta inoltre ad aumentare la sua presenza extra Ue, con particolare attenzione allo sviluppo commerciale in Asia e negli Stati Uniti.

Volano comunicativo dello sviluppo del brand con sede a Trevi (Perugia), l’iconico braccialetto in pizzo macramè ‘Quadrifoglio’, lanciato nel 2011, oggi riproposto e valorizzato grazie a una partnership con l’istituto Marangoni di Milano, a legami con squadre di calcio e scuderie automobilistiche, a progetti charity come quello realizzato recentemente per la Lega del Filo d’Oro. La linea pop di Cruciani diventa così una fucina di idee, con una divisione con sede a Milano e cuore in Umbria.

 

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

 

M IL MAGAZINE

read the good news

Copyright ©  M il Magazine

Periodico di moda, stili, tendenze, turismo, lifestyle, cultura, attualità

 

Testata giornalistica fondata nel 2008

Registrazione in Tribunale n°7 del 12/3/2008

Giugno 2024
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930